Quei dolori che sembrano artrite

Cattive posture e inattività possono portare a rigidità e dolore non necessariamente causate dall’artrite.

Quei dolori di tutti i giorni che tutti noi viviamo sono comunemente attribuiti all’artrite. Ma quella patologia rappresenta la vera causa del dolore molto meno spesso di quanto la maggior parte delle persone possa credere.

Mentre il medico può prescrivere una risonanza magnetica, scoprire l’artrite o un disco rigonfio e dare la colpa al dolore, gli studi hanno rivelato che l’artrite e altre condizioni degenerative possono essere rilevate su persone di mezza età e anziani senza dolore. I dolori legati all’età che derivano da tensione e disallineamento sono molto più comuni dell’artrite ma non si presentano nella diagnostica per immagini come radiografie o risonanze. Di conseguenza, molte persone ricorrono alla medicina o addirittura alla chirurgia per ernie discali quando questa non è la vera fonte del loro dolore.

Invece, è una cattiva postura combinata con l’inattività della vita di tutti i giorni e le articolazioni sottoutilizzate che porta alla rigidità e al dolore, che si tratti di dolore, dolore alla schiena, e altro.

 

Tieni ogni stiramento elencato di seguito per 30 secondi se hai meno di 65 anni e per 60 se hai più di 65. La maggior parte del beneficio viene dal primo tratto, quindi uno è sufficiente. Tuttavia, è possibile ripetere questi tratti durante il giorno quando la schiena, il collo, i fianchi e le spalle si sentono stretti e rigidi.

 

  • Trazione della spalla e del torace: sdraiarsi sul pavimento, a faccia in su, le braccia dritte al tuo fianco sotto forma di un T. Questo è tutto ciò che devi fare. Questo aiuterà a sciogliere i muscoli tesi del collo, delle spalle e del torace.

 

  • Stretching del collo: sdraiarsi sulla schiena su un letto o una stuoia sul pavimento. Lascia che la testa si rilassi per alcuni secondi. Raggiungere e posizionare le dita di entrambe le mani nello spazio sotto il collo. Con i polpastrelli a contatto, spostali verso la parte inferiore della testa. Muovi le dita verso l’alto, spingendo la parte posteriore della testa verso l’alto, sentendo la parte posteriore del collo allungarsi. Quindi tieni premuto.

 

  • tratto psoas (pronunciato “così come”): è il muscolo più importante che hai mai sentito parlare – è il muscolo principale che collega la colonna vertebrale alle gambe e funziona con altri muscoli per stabilizzare la colonna vertebrale inferiore e promuovere corretto allineamento del corpo . Questo si indebolisce con l’età e l’inattività, porta a dolore lombare e cattiva postura. Inizia sdraiandoti sul ventre con la fronte appoggiata sul retro delle mani incrociate. Lascia che lo stomaco si rilassi. Per molte persone anziane, questo fornirà abbastanza stretching – in caso affermativo, continua a farlo ogni giorno per una settimana o due finché non senti più l’allungamento nella parte bassa della schiena, il che significa che sei pronto per il prossimo passo. Premi lentamente sul tuo avambraccio. Ricordati di mantenere il tuo ventre rilassato mentre la parte bassa della schiena si estende delicatamente, il che è più importante del cercare di sollevare in alto.

 

  • Stretching del piriforme: sedersi su una sedia con entrambi i piedi sul pavimento. Appoggia la caviglia destra sulla parte superiore della coscia sinistra, appena sopra il ginocchio. Tieni le spalle dritte. Piegati delicatamente in avanti fino a quando non senti un allungamento nella coscia destra. Quindi ripetere dall’altra parte.

 

Alcune buone notizie, nel fare esercizi di stretching, di rinforzo e di movimento per pochi minuti al giorno sono sufficienti per mantenere i muscoli elastici, le articolazioni lubrificate e dolori e dolori di tutti i giorni. Incorporare queste mosse nella routine quotidiana per aiutare a prevenire vari tipi di dolore e per contribuire ad alleviare.

 

Pam Meyer è il direttore del benessere al St. Catherine’s Living Center di Wahpeton